Agenpress – Il Parlamento iraniano ha approvato  una legge che consente alle madri sposate con cittadini stranieri di trasmettere la cittadinanza ai propri figli, mentre finora potevano farlo solo i padri.

Per l’ex ministro del lavoro, Ali Rabiei, citato da Farsnews,  la nuova legge porrà fine al problema della mancanza di identità di oltre 150.000 bambini che vivono in Iran senza documenti di identificazione. Anche i bambini con madri iraniane che vivono all’estero possono ottenere la cittadinanza.

La norma, che riguarda migliaia di persone, viene presentata come un significativo passo avanti per i diritti delle donne in Iran. La legge, che per entrare in vigore dovrà ora essere approvata dal Consiglio dei Guardiani, ha ricevuto il voto favorevole di 170 dei 213 deputati presenti nell’Assemblea di Teheran (Majlis), secondo quanto riporta l’Irna. In base al testo, dopo il compimento dei 18 anni i figli dovranno comunque presentare una richiesta al ministero dell’Intelligence per confermare l’attribuzione della cittadinanza.

 

L’articolo Iran. Anche le donne potranno trasmettere la cittadinanza ai propri figli proviene da Agenpress.



Source link