Agenpress – “Il compito di un politico non è amministrare e governare il consenso ma, come diceva De Gasperi, è realizzare, rendere concreti progetti, sogni, speranze”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte intervenendo all’assemblea annuale di Confindustria, a Roma.

“Questa affermazione è vera oggi, nella consapevolezza di quanto la politica nel corso degli ultimi anni sia stata percepita come distante dalle istanze concrete delle persone, sia stata concepita come incapace di intercettare bisogni e paure”.

“Occorre invertire con urgenza gli indirizzi della governance europea che ha sostenuto politiche del rigore, con effetti devastanti sul piano sociale”, ha aggiunto, sottolineando che  occorre una revisione “delle forme e degli istituti che hanno caratterizzato negli ultimi 30 anni il progetto dell’integrazione. Serve una conversione”.

“In vista della prossima manovra serve una oculato lavoro di Spending Review” e revisione della ripartizione delle tasse, “con un impulso agli investimenti pubblici, per rilanciare l’occupazione e diminuire il carico fiscale su famiglie e imprese”.

“Nel nostro Def abbiamo stimato una crescita prudenziale dello 0,2% ma siamo ferocemente determinati a superare questo livello”, ha detto ancora.   “Siamo fiduciosi che i provvedimenti consentiranno alla nostra economia di poter crescere è siamo convinti che possiamo farcela”.

“Occorre riaffermare il primato della politica”, dice ancora, “ne sono consapevole, una politica responsabile che sappia ricostruire un rapporto di fiducia con i cittadini, senza il quale le persone non hanno incentivi sufficienti a uno sforzo per migliorare e voi imprenditori a migliorare i vostri investimenti”.

L’articolo Confindustria. Conte: governare per realizzare non per il consenso. Determinati a superare stime crescita 0,2% proviene da Agenpress.



Source link