Agenpress – Tre ergastoli e tre sentenze per cinque anni di carcere: sono le condanne comminate ai sei uomini giudicati questa mattina colpevoli dello stupro e dell’assassinio della piccola nomade di otto anni, rapita il 10 gennaio scorso a Kathua, in Kashmir, e brutalmente violentata fino alla morte.

L’accusa ha sostenuto che il rapimento della piccola sia stata una cospirazione per impaurire la comunità dei Gujjar-Bakherwal, nomadi musulmani, alla quale la bambina apparteneva, e indurli così ad abbandonare l’area di Kathua, nella regione di Jammu, dove si sono insediati. La lentezza del processo aveva creato nell’area un’ondata di proteste e manifestazioni da parte della popolazione, che, esasperata, chiedeva giustizia.

Almeno quattro dei condannati appartengono alle forze di polizia indiana: Sanji Ram, ritenuto la mente dell’aggressione, è un ufficiale dell’amministrazione, gli altri sono ufficiali, sia delle Forze Speciali e della Polizia Investigativa.

L’articolo India. Stuprarono ed uccisero una bambina di 8 anni. Ergastolo per i colpevoli proviene da Agenpress.



Source link