Agenpress – Una forte scossa di terremoto è stata avvertita oggi tra la provincia de L’Aquila e quella di Frosinone: erano le 18.35. L’Ingv ha calcolato una magnitudo di 4.4 punti della scala Richter.

L’epicentro è collocato 5 km a sudest di Balsorano, comune di poco più di 3mila abitanti, in provincia dell’Aquila, in Abruzzo, al confine col Lazio. L’ipocentro registrato a una profondità di 14 chilometri. Nella notte, proprio questa zona, la zona della Marsica, era stata interessata da uno sciame sismico – una decina di eventi con una magnitudo massima di 2.8 – tanto che la sindaca di Balsorano, Antonella Buffone, aveva deciso la chiusura di tutte le scuole per la giornata di oggi.

Secondo il sismologo Alessandro Amato, dell’Ingv (istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) la faglia che oggi è all’origine delle scosse è diversa da quella che ha provocato i più recenti disastrosi fenomeni dell’Italia centrale. “Si tratta comunque – ha proseguito – di un’area ad alta pericolosità sismica”. In questa stessa area è infatti avvenuto il terremoto di Avezzano del 1915 .

Tra i comuni più vicini all’epicentro ci sono Pescosolido (L’Aquila), Sora (Frosinone), Campoli Appennino (Frosinone), Broccostella (Frosinone), San Vincenzo Valle Roveto (L’Aquila). Il sisma è stato sentito fino a Roma Napoli. La Protezione Civile sta verificando eventuali danni a persone e cose. Molte persone nelle località interessate sono scese in strada ma al momento non si hanno notizie di feriti o edifici compromessi.

L’articolo Abruzzo. Scossa di terremoto di magnitudo 4,4. Epicentro Balsorano. Avvertito anche a Roma proviene da Agenpress.



Source link