Agenpress –  La Camera del Congresso Usa che indaga per impeachment su Donald Trump ha spiccato un mandato di comparizione per il capo dello staff della Casa Bianca Mick Mulvaney, il quale  nel briefing con la stampa del 17 ottobre scorso confermò, salvo poi smentirla di nuovo, la tesi del ‘quid pro quo’ secondo cui Trump ritirò gli aiuti militari in Ucraina per fare pressioni si Kiev a cui era stato chiesto di indagare sui Biden e sui democratici.

Mulvaney non si è presentato, sembra che la Casa Bianca abbia ordinato ai suoi dirigenti di non collaborare con l’indagine. Mulvaney era stato convocato per chiarire il suo ruolo nell’ Ucrainagate, in particolare dopo aver ammesso in una conferenza stampa che la decisione dell’amministrazione Trump di congelare gli aiuti militari a Kiev era legata alla richiesta dell’ apertura di indagini sui Biden. Dichiarazioni poi ritrattate ma che per i dem equivalgono ad una confessione.

Trump ha spiegato ai reporter di aver vietato a Mulvaney di testimoniare nell’indagine di impeachment perché non vuole dare credibilità ad una procedura.

“Non dovrebbero tenere udienze pubbliche” nell’indagine di impeachment”, ha detto Trump dopo che la Camera ha fissato per la prossima settimana le prime audizioni aperte. Finora il presidente aveva accusato i dem di condurre indagini “segrete”, “a porte chiuse”.

 

L’articolo Impeachment. Capo staff Casa Bianca non testimonia. Trump, non a udienze pubbliche proviene da Agenpress.



Source link