Sardine: Casapound, ci invitano in piazza? Ci andremo

0
18


Agenpress –  “Le sardine ci invitano in piazza? Ci andiamo ma non canteremo di certo Bella Ciao”. Risponde così, su twitter, il leader di Casapound Simone Di Stefano a Stephen Ogongo considerato il leader delle Sardine di Roma che in un’intervista al Fatto Quotidiano ha “aperto” piazza San Giovanni anche al movimento di estrema destra: “Per me, almeno per ora, chiunque vuol scendere in piazza è il benvenuto. Che sia di sinistra, di Forza Italia o di CasaPound. Ai paletti penseremo dopo”.

Un invito subito accettato da Di Stefano: “Parliamo di idee – scrive il leader di Casapound – mutuo sociale, una nuova Iri, come aumentare i salari come mettere le banche sotto il controllo dello Stato, come far circolare e aumentare la ricchezza della nostra nazione”. Alle parole del leader di Casapound però replica una nota del movimento romano delle sardine in cui si precisa: “Non possiamo chiedere a ognuno la fede politica ma fin da Bologna è stata definita una linea netta di demarcazione tra chi crede nella democrazia e nell’antifascismo e chi viene da un passato ed un presente che dimostra tutt’altro”.

A far scattare la polemica era stato in particolare un passaggio dell’intervista di Ogongo sul Fatto in cui il plenipotenziario delle sardine romane non ha chiuso all’idea che anche un esponente di estrema destra possa scendere in piazza sabato: “Per ora è ammesso chiunque, pure uno di CasaPound va benissimo. Basta che in piazza scenda come Sardina”.

L’articolo Sardine: Casapound, ci invitano in piazza? Ci andremo proviene da Agenpress.



Source link

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui