domenica, Dicembre 5, 2021
spot_img
HomeAnimaliAragoste e granchi sono esseri senzienti che provano dolore o sofferenza, non...

Aragoste e granchi sono esseri senzienti che provano dolore o sofferenza, non devono essere bolliti vivi


AgenPress – Polpi, granchi e aragoste sono in grado di provare dolore o sofferenza, secondo una revisione commissionata dal governo del Regno Unito, che ha aggiunto le creature a un elenco di esseri senzienti da proteggere in base alle nuove leggi sul benessere degli animali.

Il rapporto degli esperti della London School of Economics ha esaminato 300 studi scientifici per valutare le prove di sensibilità e ha concluso che i cefalopodi (come polpi, calamari e seppie) e i decapodi (come granchi, aragoste e gamberi) dovrebbero essere trattati come esseri senzienti.
I vertebrati, animali con una spina dorsale, sono già classificati come senzienti nella nuova legislazione sul benessere degli animali attualmente in discussione nel Regno Unito.
“L’Animal Welfare Sentience Bill fornisce una garanzia cruciale che il benessere degli animali è giustamente considerato quando si sviluppano nuove leggi. La scienza ora è chiara che i decapodi e i cefalopodi possono provare dolore e quindi è giusto che siano coperti da questo fondamentale atto legislativo”, ha dichiarato il ministro del benessere degli animali Lord Zac Goldsmith in una dichiarazione.
Il disegno di legge, che non è ancora legge, istituirà un comitato per la sensibilità degli animali, che pubblicherà rapporti su quanto bene le decisioni del governo abbiano tenuto conto del benessere degli animali senzienti. Fa parte di un più ampio piano d’azione del governo per il benessere degli animali.
Il rapporto affermava che aragoste e granchi non devono essere bolliti vivi e includeva le migliori pratiche per il trasporto, lo stordimento e la macellazione di decapodi e cefalopodi.
Il rapporto ha utilizzato otto modi diversi per misurare la sensibilità, tra cui la capacità di apprendimento, il possesso di recettori del dolore, le connessioni tra i recettori del dolore e alcune regioni del cervello, la risposta ad anestetici o analgesici e comportamenti tra cui il bilanciamento della minaccia con l’opportunità di ricompensa e la protezione contro lesioni o minacce.
Ha trovato prove “molto forti” di senzienza negli octopodi e prove “forti” nella maggior parte dei granchi. Per altri animali in questi due gruppi, come calamari, seppie e aragoste, hanno scoperto che le prove erano sostanziali ma non forti.
Tuttavia, il rapporto afferma che questi diversi gradi di evidenza riflettono le disparità nella quantità di attenzione che i diversi animali hanno ricevuto dagli scienziati.

L’articolo Aragoste e granchi sono esseri senzienti che provano dolore o sofferenza, non devono essere bolliti vivi proviene da Agenpress.



Source link

- Advertisment -spot_img

articoli più letti