sabato, Maggio 28, 2022
spot_img
HomeAP - LombardiaUno straccio in bocca per non farlo urlare, poi lo sgozza. Così...

Uno straccio in bocca per non farlo urlare, poi lo sgozza. Così Paitoni ha ucciso il figlio di 7 anni


AgenPress – I primi risultati dell’autopsia ordinata sul corpo del piccolo hanno evidenziato come Paitoni, per evitare che il figlio urlasse, gli abbia inserito in gola uno straccio, chiudendogli la bocca con del nastro adesivo. Solo dopo gli avrebbe tagliato la gola con un unico fendente prima di pulire tutto e nascondere il suo cadavere nell’armadio.

“Con la scusa di una merendina l’ho fatto sedere sulla sedia, e ho sferrato un colpo secco”, ha raccontato il padre assassino Davide Paitoni, 40 anni, confessando di aver ucciso il figlio di 7 anni, Daniele.

Secondo l’ordinanza di custodia cautelare, “propone al figlio che sta per sgozzare di fare una sorpresa al nonno”, un disegno, e così dice al nonno con problemi di udito di “aspettarlo nella sua camera dove sta guardando la tv”. Poi “gli ha infilato un pezzo di stoffa in bocca per evitare che urlasse”, prosegue il documento, “il che induce a pensare alla consapevolezza del piccolo che qualcosa di tremendo stava per accadergli”.

L’articolo Uno straccio in bocca per non farlo urlare, poi lo sgozza. Così Paitoni ha ucciso il figlio di 7 anni proviene da Agenpress.



Source link

- Advertisment -spot_img

articoli più letti