Marica Pellegrinelli racconta la morte atroce della sua cagnetta Atena per un boccone avvelenato

Date:

Share post:


AgenPress – “Lei è Atena. Una cucciola di poco più di un anno. È morta poco fa dopo dolori strazianti. Il veterinario l’ha ricoverata nell’arco di quindici minuti e sedata, è riuscito ad interrompere il dolore ma invano”.

Così Marica Pellegrinelli, racconta la morte straziante della sua cagnetta, Atena, uccisa da un boccone avvelenato.

“Mio padre – ha aggiunto – e lei stavano facendo una passeggiata, era al cellulare con me, stavamo organizzando il compleanno di mia madre ma la telefonata cade. Atena ha mangiato un boccone avvelenato. Una dose di veleno che avrebbe ucciso un cavallo, che le ha immediatamente spappolato il pancreas”.

Quindi la spiegazione relativa al fatto che quello che è capitato ad Atena non è un caso isolato: “È la sesta vittima nel giro di un giorno, altri sei sono sopravvissuti con danni irreversibili. Nemmeno un cartello di allerta! Ci penserà mio padre ora, visto che la guardia forestale era già stata allertata!”. Spazio poi alla critica feroce verso coloro che hanno piazzato il veleno.

“Ci sono persone perverse e terribili là fuori – ha affermato l’ex moglie di Eros Ramazzotti – . Le autorità si stanno muovendo per trovare i colpevoli, è successo presso il sentiero che costeggia la riva del fiume Cherio, a Gorlago, in provincia di Bergamo, da Gorlago e Carobbio degli Angeli sino a Zandobbio! Tante persone della zona mi seguono, spero che questo messaggio possa salvare i vostri cani, Atena è la sesta vittima di oggi, che sia l’ultima: repostate questo messaggio nelle vostre stories e ditelo a più persone possibili se siete di zona!”.

 

 

L’articolo Marica Pellegrinelli racconta la morte atroce della sua cagnetta Atena per un boccone avvelenato proviene da Agenpress.



Source link

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

Sanità, UGL: “Nei pronto soccorso del Lazio clima da far west. Non restare inermi di fronte alla violenza”

AgenPress. “Quello che si respira all’interno dei Pronto Soccorso degli ospedali del Lazio è un autentico clima...

Infezioni ricorrenti: al Bambino Gesù open day con visite e consulenze gratuite su prenotazione

Sabato 4 febbraio presso la sede di San Paolo, gli specialisti dell’Ospedale saranno a disposizione dei genitori...

Roma. Incidente, muoiono 5 ragazzi, un ferito. Procura di Tivoli apre un fascicolo

AgenPress –  La Procura di Tivoli ha avviato un fascicolo di indagine, al momento contro ignoti, in relazione...

Roma. Auto si ribalta più volte con sei ragazzi a bordo: cinque morti (tra i 21 e i 17 anni) ed un ferito

AgenPress – Cinque ragazzi sono morti dopo che l’auto sulla quale viaggiavano si è ribaltata più volte. Il sesto, rimasto ferito,...