Cina Covid: rara protesta contro il presidente Xi Jinping prima del congresso del partito

Date:

Share post:


AgenPress – Una rara protesta contro il presidente Xi Jinping e le restrizioni Covid della Cina si è svolta a Pechino, pochi giorni prima di uno storico congresso del Partito Comunista.

Le immagini mostravano due striscioni di protesta su un ponte nel nord-ovest della città. La protesta sembrava essere stata prontamente fermata dalle autorità.

La frustrazione è aumentata nella capitale prima del congresso.

C’è stato uno sfogo di rabbia online per le rigide misure di sicurezza e le restrizioni Covid messe in atto.

Le autorità hanno stretto l’accesso alla città, escludendo molti viaggiatori, restituendo residenti e consegne. Ad altri è stato limitato il movimento o sono stati costretti alla quarantena.

Le immagini dei filmati della protesta che sono circolati hanno mostrato due grandi striscioni dispiegati su un ponte nel distretto di Haidian a Pechino.

In uno era scritto,  “Niente test Covid, vogliamo mangiare. Nessuna restrizione, vogliamo libertà. Nessuna bugia, vogliamo dignità. Nessuna rivoluzione culturale, vogliamo riforme. Nessun leader, vogliamo voti. Non essendo schiavi, possiamo essere cittadini”.

L’altro ha invitato i residenti a “fare sciopero a scuola e al lavoro, rimuovere il dittatore e traditore nazionale Xi Jinping”.

Il video della scena mostrava densi pennacchi di fumo inspiegabili sul ponte e si sentiva un uomo che cantava slogan in un megafono.

Una visita della squadra della BBC sulla scena in seguito non ne ha trovato traccia, ma c’era una presenza visibile della polizia nell’area.

Il 20° Congresso del Partito della durata di una settimana, che dovrebbe iniziare domenica, vedrà circa 2.300 alti funzionari e delegati del partito scendere nella capitale.

Si prevede che il leader cinese Xi Jinping riceverà un terzo mandato, rompendo una tradizione decennale e rafforzando la sua già salda presa sul potere.

La capitale di solito vede rigide misure di sicurezza in vista di eventi importanti. La sicurezza a livello stradale è stata rafforzata con la polizia paramilitare che pattuglia le stazioni della metropolitana e i quartieri vicino alla Grande Sala del Popolo dove si svolgerà il congresso.

Le autorità stanno reprimendo l’uso di reti private virtuali che aggirano i firewall cinesi, per limitare l’accesso a Internet al di fuori del controllo del Partito Comunista.

Ma nel tentativo di debellare i piccoli focolai di Covid a Pechino con l’avvicinarsi del congresso, le autorità cittadine stanno applicando misure molto più severe rispetto alla maggior parte delle altre parti della Cina.

Decine di milioni di residenti vengono sottoposti a test ogni tre giorni, con controlli per l’ingresso in tutti gli edifici e obblighi di indossare mascherine sorvegliati.

I funzionari hanno anche fortemente limitato il numero di persone che entrano in città e hanno scoraggiato i residenti dall’uscirne.

Molte persone che hanno viaggiato in altre città durante una recente festa nazionale hanno scoperto che i loro codici sanitari online – essenziali per viaggiare nel paese – indicavano improvvisamente che erano a rischio di infezione da Covid, impedendo loro di salire sui treni o sui voli di ritorno a Pechino.

Altri che sono riusciti a tornare a Pechino hanno visto un cambiamento simile nei loro codici sanitari giorni dopo il ritorno, secondo gli account online, costringendoli alla quarantena a casa.

L’articolo Cina Covid: rara protesta contro il presidente Xi Jinping prima del congresso del partito proviene da Agenpress.



Source link

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

Sanità, UGL: “Nei pronto soccorso del Lazio clima da far west. Non restare inermi di fronte alla violenza”

AgenPress. “Quello che si respira all’interno dei Pronto Soccorso degli ospedali del Lazio è un autentico clima...

Infezioni ricorrenti: al Bambino Gesù open day con visite e consulenze gratuite su prenotazione

Sabato 4 febbraio presso la sede di San Paolo, gli specialisti dell’Ospedale saranno a disposizione dei genitori...

Roma. Incidente, muoiono 5 ragazzi, un ferito. Procura di Tivoli apre un fascicolo

AgenPress –  La Procura di Tivoli ha avviato un fascicolo di indagine, al momento contro ignoti, in relazione...

Roma. Auto si ribalta più volte con sei ragazzi a bordo: cinque morti (tra i 21 e i 17 anni) ed un ferito

AgenPress – Cinque ragazzi sono morti dopo che l’auto sulla quale viaggiavano si è ribaltata più volte. Il sesto, rimasto ferito,...