HomeBreaking newsFunzionari ucraini e blogger russi: progressi graduali della controffensiva Ucraina. Critiche ai...

Funzionari ucraini e blogger russi: progressi graduali della controffensiva Ucraina. Critiche ai vertici militari russi

Autore

Data

Categoria


AgenPress – Secondo i resoconti ufficiali ucraini e i blogger militari russi, le forze ucraine stanno facendo progressi graduali nella controffensiva contro le linee di difesa russe nelle regioni sudorientali del paese.

L’esercito ucraino ha affermato giovedì che le sue unità sono avanzate verso due villaggi a sud e ad est di Robotyne, un villaggio a Zaporizhzhia che Kiev ha conquistato la settimana scorsa . 

“Nella direzione Novodanylivka-Novoprokopivka, hanno avuto successo, stanno consolidando le loro posizioni, sparando con l’artiglieria sugli obiettivi nemici identificati e conducendo operazioni di controbatteria”, ha detto lo stato maggiore dell’esercito.

I combattimenti si sono spostati nella periferia settentrionale di Novoprokopivka, un piccolo insediamento rurale a circa quattro chilometri a sud di Robotyne e vicino a una linea di fortificazioni russe, secondo la 46a Brigata, che sta combattendo nella zona.

Unità erano anche di stanza all’estremità occidentale del villaggio di Verbove, nel sud-est dell’Ucraina, ha detto la brigata su Telegram. I combattimenti si stavano già svolgendo molto vicino alle linee difensive russe, ha aggiunto la brigata.

“I russi contrattaccano costantemente e si difendono attivamente: ci stiamo muovendo, cacciando via gli occupanti, ma un mese di combattimenti ha dimostrato che il nemico non cederà la terra conquistata: c’è molto lavoro da fare”. 

Due gruppi d’assalto ucraini hanno tentato di sfondare la linea difensiva alla periferia di Verbove “e sono stati distrutti”, ha detto Yevgeniy Balitsky, funzionario nominato dalla Russia che controlla le parti occupate di Zaporizhzhia.

E un noto blogger militare russo, WarGonzo, ha detto che le truppe ucraine sono avanzate verso Verbove da ovest, ma le unità russe “mantengono la difesa alla periferia dell’insediamento”.

L’Ucraina ha riferito di numerosi attacchi aerei russi nell’area, tra intensi combattimenti a terra e l’uso persistente dell’artiglieria da entrambe le parti.

I blogger militari russi sono sul piede di guerra contro i vertici delle forze armate del Paese, oggetto in questi giorni di forti critiche per la loro incapacità di difendere il territorio e le strutture militari dagli attacchi ucraini.

Allo stesso tempo  i blogger criticano anche i recenti tentativi di censura da parte del ministero. Secondo uno di questi blogger russi affiliati al Cremlino l’attacco ucraino all’aeroporto militare di Pskov indica che le difese aeree russe non si sono adattate a difendersi dai ripetuti attacchi dei droni di Kiev, a differenza di quanto hanno fatto le difese aeree russe in Crimea.

Lo stesso blogger ha  inoltre criticato le autorità russe per non aver messo al riparo costosi aerei militari negli hangar. Un altro blogger russo di spicco ha espresso il timore che non ci saranno luoghi sicuri nella Russia occidentale a causa delle crescenti capacità tecniche ucraine, suggerendo che le forze russe dovrebbero tenerne conto quando mettono in sicurezza strutture militari e strategiche.

Le fonti russe hanno anche contestato i recenti sforzi di censura del ministero della Difesa, “sottolineando la necessità di verità e onestà nel riferire sugli attacchi ucraini in territorio russo”: in particolare, un blogger militare russo ha criticato i canali televisivi ufficiali per non aver riportato gli attacchi ucraini. Da parte sua, il noto giornalista e conduttore televisivo filo-Cremlino, Vladimir Solovyov, ha espresso il suo sdegno in risposta al maxi attacco con droni ucraino che ha colpito anche l’aeroporto di Pskov e ha criticato le élite russe che chiedono al Cremlino di congelare la guerra e di avviare negoziati di pace per salvare l’economia del Paese.



Source link

Consigliati da Agenpress